I compiti delle famiglie ospitanti

LA PRIMA FAMIGLIA
Gli Studenti stranieri sono ragazzi motivati ma anche molto giovani. Arrivano in un Paese straniero di cui conoscono molto poco, a cominciare dalla lingua Italiana. I primi tempi sono davvero duri sia in famiglia che a Scuola, completamente diversa da quella a cui sono abituati e decisamente più impegnativa per qualità e quantità. E' quindi molto importante un'accoglienza calorosa e senza riserve da parte di tutti i membri della famiglia ospitante. Bisognerà garantire una sistemazione confortevole e che consenta anche una possibilità di privacy per lo studio od il relax. Sarà necessario tener conto, nei limiti del possibile, di eventuali allergie o cibi proibiti dalla religione praticata dallo Studente ospite. Queste indicazioni  particolari dovrebbero comunque essere presenti nell'application e quindi note ed accettate dalle famiglie prima dell'arrivo dello Studente.

La prima famiglia dovrà anche provvedere a: 
-raccolta documentazione ospitalità per il Consolato Italiano
-iscrizione alla Scuola
-acquisto dei libri scolastici
-denuncia alla Questura od equivalente entro 48 ore
-richiesta del permesso di soggiorno per motivi scolastici
Alcuni di questi adempimenti, validi per Studenti Extracomunitari, sono diversi per quanto riguarda gli Studenti Comunitari. Preciseremo meglio nella apposita sezione Documentazione e Modulistica
Tutti i costi saranno a carico del Club Rotary sponsor.

-iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale
Il costo sarà a carico della famiglia di origine dello Studente

La Commissione Scambio Giovani sarà di continuo supporto per l'espletamento di queste formalità burocratiche.

LE ALTRE FAMIGLIE OSPITANTI
Le famiglie successive troveranno uno Studente già ben introdotto nel nostro sistema familiare e scolastico, con generalmente una discreta padronanza della lingua Italiana ma sempre bisognoso di attenzioni ed affetto. Le regole saranno state comunque assimilate ma andranno ribadite in quanto devono essere rispettate anche se lo Studente è ormai più inserito ed autonomo.

Tutte queste sono indicazioni generiche ma ogni ragazzo/a ha una suo passato ed una sua personalità . La famiglia dovrà avere quindi la sensibilità di gestire l'ospitalità calibrando l'atteggiamento in base al carattere ed al comportamento del ragazzo/a ospite.

Dovrà inoltre provvedere, in accordo con la famiglia precedente, a comunicare immediatamente le variazioni di residenza alle autorità competenti, alla Scuola, al Tutor ed alla Commssione Scambio Giovani.

ll Tutor e la Commissione Scambio Giovani saranno sempre disponibili per sostegno e consigli